Un viaggio in traghetto o forse una canzone

Amo come è stato colto il movimento dell’acqua, nelle onde. Il suo incresparsi in alcuni fotogrammi e l’amalgamarsi con le cose.
I piedi.
I cerchi.
Il verde di quella natura mischiato al vapore acqueo della mattina presto. Sembra la mia giungla.
Il fluire.
Avanti e indietro.
Il fluire.
La perfetta fusione con la chitarra e la voce di Emiliana Torrini.
Lo scricchiolio del legno contro la corda. Che ricorda anche il fuoco e quindi fa un effetto di contrasto con l’acqua e riesce a rassicurare mentre ascolti.
I sorrisi per le cose piccole per cui magari non si capisce il senso.
Le nuvole e le parole leggere.
Magia pura.

[Scritto durante un viaggio della mente, quelli che ti fanno volare più lontano di qualsiasi aereo]

Annunci

One thought on “Un viaggio in traghetto o forse una canzone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...